Bonus per la pubblicità e la stampa

22 Gen Bonus per la pubblicità e la stampa

Come funziona il bonus per la pubblicità e la stampa? Chi ne ha diritto? Come si fa a partecipare? È tutto spiegato in questo (chiarissimo) articolo!

Complice la crisi e il modo di fruire le informazioni negli ultimi 10 anni, il settore dell’editoria non se la passa particolarmente bene. I giornali stampano sempre meno copie, il settore del giornalismo sta attraversando una profonda crisi e si fanno spazio nuovi supporti come ebook ed edicole digitali. Bonus pubblicità stampa 2018

Con la Manovra di Stabilità 2017 il Governo ha emesso un nuovo decreto per incentivare l’editoria in Italia: è particolarmente interessante per gli imprenditori che desiderano fare pubblicità sui “vecchi” media. Ora è il momento perfetto per pianificare una campagna pubblicitaria sui media tradizionali.

Vediamo il decreto più nel dettaglio e sopratutto in parole semplici per non addetti ai lavori.

Chi può usufruire del bonus per la stampa e la pubblicità?

La platea dei soggetti potenzialmente beneficiari dell’agevolazione in esame è piuttosto ampia:

  • Imprese
  • Lavoratori autonomi (freelance inclusi)
  • Professionisti iscritti ad un albo professionale

 

Come viene erogato il bonus per la stampa e la pubblicità?

Il bonus per la stampa e la pubblicità viene erogato sotto forma di credito d’imposta. Un credito d’imposta, in poche parole, è uno sconto sulle tasse da pagare allo Stato.

Su che supporto posso investire?

La norma prevede che il credito d’imposta sarà riconosciuto ai soggetti che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie:

  • sulla stampa quotidiana e periodica
  • sulle emittenti televisive
  • sulle emittenti radiofoniche locali, analogiche o digitali

 

Nota bene:
Per poter beneficiare del bonus il valore di tali investimenti deve superare almeno dell’1% il valore degli investimenti di analoga natura effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

Il credito viene erogato solo per la parte incrementalecioè dalla differenza tra spese pubblicità 2018 e spese pubblicità 2017 se maggiore dell’1%). Quindi è premiante per chi ha fatto poche o non ha fatto pubblicità nel 2017.

Un bel risparmio no?

A quanto ammonta l’incentivo?

L’agevolazione pari al 75%, ma se sei una microimpresa, una piccola e media impresa o una start up innovativa il credito d’imposta è pari al 90%!

Come faccio a partecipare a presentare la domanda?

Le modalità e i tempi non sono ancora note, siamo in attesa del decreto attuativo ma è questione di poco.

Puoi partecipare al bando in autonomia, noi preferiamo affidarci allo studio di Francesco, il nostro consulente, che sbriga le pratiche burocratiche a fronte di un piccolo compenso. Il primo passo da fare sicuramente è contattarci.

Che cosa può fare il nostro studio di comunicazione?

Se Francesco sbriga le (noiose e complesse) pratiche burocratiche, noi di Menta Balena possiamo creare la tua comunicazione, veicolando un messaggio efficace per il tuo target e creare la tua pubblicità da pubblicare sui giornali. Che cosa aspetti?

 

Qui un’approfondimento dal sito Ecnews.it.

Vuoi rimanere informato sul Bonus per la pubblicità e la stampa?

Scrivi il tuo nome e la tua e-mail nel form accanto, ti ricontatteremo non appena riceveremo maggiori dettagli per la partecipazione al bando!

Il tuo nome (richiesto)

Come si chiama la tua azienda?

Il tuo contatto telefonico

La tua email (richiesto)

No Comments

Post A Comment